Nel mirino del Ponte l’attaccante Angelo Cioffi del Cervinara.

“ Non siamo intenzionati a fare follie, tra l’altro non ce lo possiamo neanche permettere, siamo attenti a fare qualche operazione per migliorare l’organico, per adesso iniziamo così e poi vediamo.” Queste le parole di Claudio Conti il direttore sportivo del Ponte pronto ad intraprendere la terza avventura di fila nel campionato di Promozione. Obiettivo è quello di una salvezza tranquilla, ma anche di cercare di mettere in mostra qualche giovane del vivaio, per una società giovane che cerca di rafforzare prima le fondamenta è certamente il massimo. La partenza di Masone e Di Santo, soprattutto quella di quest’ultimo, ha creato qualche problema alla formazione di Fabio Di Sauro. Di Santo era una pedina tattica importante, un giocatore utilizzabile anche in più ruoli e in diversi moduli, per non parlare il supporto di cui era capace nel sostenere la fase offensiva del bomber Alessio Fusco. Insomma una grossa perdita per il Ponte che ora cerca altre soluzioni nel reparto avanzato. E’ arrivato Umberto Varricchio, giocatore esperto e di sicuro affidamento, ma ora il Ponte è andato a testa bassa su Angelo Cioffi, l’attaccante del Cervinara che vistosi chiuso nella squadra caudina ha deciso di guardare ad altre opportunità. Il discorso è avviato, il ragazzo non ha chiuso la porta, anzi ha preso l’impegno di dare a breve una risposta. Sarebbe un’ottima pedina per creare lo spazio giusto a Fusco, dotato fisicamente e capace di allungare anche la squadra. Ma su Cioffi in queste ultime ore è piombato il San Martino fresco di ripescaggio. Il giocatore ha già militato nella squadra caudina e questo potrebbe orientare la sua scelta finale. Intanto dopo la rinuncia del Torrecuso a continuare l’attività agonistica il Ponte diventa la massima realtà della cittadina sannita. Anche l’amministrazione comunale ha preso atto di questa novità, e in questa ottica va letta anche la richiesta di gestione dello stadio “Ocone” in via di perfezionamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*