Nel mirino della Scandone l’ex canturino Jenkins.

Con la Summer League NBA in pieno svolgimento a Las Vegas, lo sguardo della Scandone è rivolto oltreoceano. Il direttore sportivo biancoverde Nicola Alberani sta visionando tanti giocatori interessanti come un’altra vecchia conoscenza canturina, Michael Jenkins. Nella stagione 2013/2014, la guardia di Kinston, che piace anche alla Openjobmetis Varese, giocò in compagnia di Joe Ragland, Maarten Leunen e Marco Cusin, diretto in panchina da coach Stefano Sacripanti e dall’assistant Max Oldoini. Può essere un aspetto non di poco conto nella possibile scelta del giocatore e nelle idee di una squadra con elementi dal vissuto comune nella massima serie. Ma, al momento, a dividere Jenkins e la Scandone c’è una notevole differenza tra domanda e offerta. Sotto osservazione anche Kyle Kuric, esterno USA con passaporto slovacco con un passato in Spagna tra Estudiantes e Gran Canaria, in cui ha avuto la forza anche di superare un tumore al cervello. Kuric fu protagonista al tiro in una gara di Eurocup contro la Cantù di Sacripanti. Il mercato degli USA sta per entrare davvero nel vivo con Avellino attenta a valutare i tanti profili a disposizione tenendo presente le richieste economiche dei giocatori e il budget messo a disposizione dalla società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*