Nella casa circondariale di Benevento sequestrati tre telefonini.

Nella casa circondariale di Benevento il personale di Polizia Penitenziaria in servizio ha rinvenuto e sequestrato tre telefoni cellulari perfettamente funzionanti nelle celle. A rivelare l’accaduto è stato il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, per voce del Segretario per la Campania, Emilio Fattorello: “Ancora rinvenimenti di cellulari negli istituti penitenziari della Campania. Stavolta è capitato a Benevento, dove sono stati rinvenuti tre telefonini funzionanti di ultima generazione. A seguito di attività investigativa condotta con riservatezza da parte della polizia Penitenziaria, è stato possibile ritrovare nella sezione lavoranti i tre apparecchi telefonici abilmente occultati. Le successive indagini porteranno a scoprire chi facesse uso illecito dei telefonini. Nonostante il piano ferie in corso, il numero di organico del personale ridotto ai minimi termini, il livello di attenzione delle donne e uomini della Polizia Penitenziaria è sempre alto. Anche nella Casa Circondariale di Benevento si vivono criticità ormai comuni al circuito penitenziario nazionale che vede aumentare la popolazione detenuta a fronte di una drastica diminuzione di unità del Corpo e di una assenza di strumenti atti a garantire i livelli minimi di sicurezza. Inoltre, è da segnalare che presso il carcere di Benevento che si avvia a raggiungere i 400 detenuti, da ben nove mesi è assente il Comandante del Reparto per il pensionamento del precedente. Tale importante vuoto nell’organigramma del Reparto incide non poco nella garanzia dell’operatività e sicurezza necessaria per un Istituto complesso come quello di Benevento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.