No agli insulti a Silvia Romano. La nota di Franco Petraglia.

Trovo vituperosi gli insulti alla giovane 23enne, Silvia Romano, la volontaria sequestrata in Kenya. Da “Ennesima oca a “Speriamo che tutti i buonisti pro clandestini facciano la stessa fine”.”Una in meno in Italia”. Attacchi crudeli e incivili che determinano una vera mancanza di cultura in materia di volontariato e di solidarietà. Secondo me la nostra società ha raggiunto il massimo del progresso tecnologico che paghiamo con un progressivo impoverimento-imbarbarimento del lato umano,morale e spirituale. Ben venga, in tempi di democrazia, chi la pensa diversamente, ma non i tiri bassi, meschini, triviali…quelli fanno parte della mediocrità che non edificano la persona, alimentano solo la cattiveria, il volgare cinismo. Ricordiamoci che il volontariato è la più nobile qualità che può esprimere un essere umano nei confronti di chi è meno fortunato. Anche evangelicamente vale il motto:”Il dare è sempre più gratificante del ricevere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.