No assoluto alla droga. La nota di Franco Petraglia.

Duecento parlamentari di diversi schieramenti appongono la loro firma a un disegno di legge che di fatto liberalizza non solo il consumo ma anche la coltivazione della cannabis in casa. Siamo in una situazione drammatica. I nostri adolescenti rischiano la vita assumendo ogni tipo di sostanza. Anche il sindaco Marino dà il suo placet. Le dipendenze tolgono la libertà all’individuo e lo rendono schiavo. Le leggi devono contrastare lo spaccio e non incoraggiare le vittime a fare uso di questo strumento di morte. Lancio un messaggio ai giovani: abbandonate questa cultura. Non lasciatevi rapire da questi sentimenti fantasmagorici, pericolosi, illusori, che producono solo ebbrezze caduche, vacui “castelli” in aria che inesorabilmente crollano. Giovanni Paolo II diceva: la droga è un male e al male non si addicono cedimenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*