Notificato il “daspo urbano” ad una 21 enne.

Gli Agenti della Divisione di Polizia Anticrimine hanno notificato il provvedimento di divieto di accesso per anni due nelle vicinanze di un istituto scolastico di Ariano irpino, nei confronti di una 21enne di Moncalieri ma di fatto domiciliata in Montaguto perché responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La predetta, con a carico precedenti e pregiudizi penali di Polizia, alla fine del mese di dicembre 2016, venne tratta in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze psicotrope, in quanto in prossimità dell’istituto scolastico del comune irpino, nel corso di un controllo, venne trovata in possesso di 7 stecchette di hashish e di un panetto della stessa sostanza, per un peso complessivo di circa 63 grammi. Sulla scorta di accertamenti investigativi, a seguito dell’arresto, dal quale scaturì la condanna con sentenza emessa dal Tribunale di Benevento nel 2017, si acclarò che la stessa era solita frequentare l’istituto scolastico del luogo, per esercitare, con cospicui profitti, l’illecita attività. Pertanto, il Questore di Avellino, sulla base delle recenti disposizioni legislative in materia di sicurezza e ritenuto che la stessa è da considerarsi pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha emesso, a suo carico, il provvedimento di interdizione (DASPO Urbano), con il quale è stato fatto divieto alla stessa di stazionare nei pressi di plessi scolastici siti in Ariano Irpino per un periodo pari a 24 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.