Nove persone denunciate per la morte di un operaio in un cantiere.

Prosegue l’attività del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino che, in stretta collaborazione con i Reparti Speciali, si adopera al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità.
In questo ambito si colloca l’attività condotta dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Avellino che, a conclusione di indagini delegate dalla competente Autorità Giudiziaria a seguito di infortunio mortale, hanno deferito alla Procura della Repubblica di Avellino nove persone ritenute responsabili, a vario titolo, di concorso in omicidio colposo nonché per avere, in concorso tra loro, violato le peculiari regole di prudenza, perizia e diligenza nonché quelle specifiche previste dalla norme in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro, determinando così la morte di Emilio Petrillo un operaio 59enne di Mondragone per infortunio sul lavoro. Il tragico evento si verificò la mattina del 12 maggio dello scorso anno a Montoro, sul raccordo autostradale Avellino Salerno, nel cantiere edile mobile per la manutenzione della careggiata in direzione di Salerno. Tra le persone deferite alcuni dirigenti, committenti ed amministratori delle società interessate ai lavori nonché ingegneri e direttori dei lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*