Nusco e Calitri. Guardia di Finanza sequestra i centri Aias.

La Guardia di Finanza di Avellino, su disposizione della Procura del capoluogo irpino, ha sequestrato le strutture della onlus Aias operanti nel settore della riabilitazione nei comuni di Nusco e Calitri. Un intervento in Alta Irpinia che mette nuovamente in bilico il servizio di assistenza ai diversamente abili. I sigilli sono scattati nella tarda mattinata e fanno seguito alla chiusura del centro Aias di Avellino, avvenuta lo scorso mese di febbraio per iniziativa della Asl, per carenze igienico-sanitarie. Insomma non c’è pace per lavoratori e assistiti. La motivazione dello stop imposto in Alta Irpinia sarebbe riconducibile alle attività legate all’ex presidente dimissionario dell’Aias, Gerardo Bilotta, e alla presidente dell’Associazione “Noi con Loro”, Anna Maria Scarinzi, ai quali sono stati posti sotto sequestro i rispettivi conti correnti. Il blitz di oggi aggiunge un altro capitolo all’inchiesta aperta dal Procuratore della Repubblica di Avellino, Rosario Cantelmo, che vede dieci indagati a vario titolo. Un dramma senza fine per lavoratori e assistiti.  Una mobilitazione generale che da tempo tiene col fiato sospeso centinaia di irpini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.