Omicidio di Antonio Parrella, sei indagati per favoreggiamento.

Sono sei le persone che sono state sottoposte a perquisizione domiciliare perchè indagate per favoreggiamento nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio di Antonio Parrella, morto al Rummo per una devastante emorragia cerebrale causata dalle botte ricevute urante una festa di compleanno in un ristorante a contrada Pino, alle porte di Benevento. Agli indagasi sono stati sequestrati dagli agenti della Squadra Mobile, telefonini, tablet e capi di abbigliamento. I sei indagati sono Corrado Sparandeo, 31 anni, Silvio Sparandeo, 27 anni, Vincenzo Piscopo, 59 anni, Giovanni Piscopo, 36 anni, Michele Meoli, 26 anni, Gianluca Peluso, 26 anni, di Benevento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*