Opere edilizie realizzate in area vincolata: sequestrata una superficie di un ettaro e mezzo.

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Monteforte Irpino, a conclusione di un’attività di indagine che si inserisce in una più ampia campagna di controlli mirata alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica, hanno accertato la realizzazione, in un fondo privato del comune di Baiano, di opere edilizie in totale assenza di titoli autorizzativi.
Nello specifico, a seguito di sopralluogo eseguito congiuntamente a personale del competente Ufficio Tecnico Comunale, è stata accertata la realizzazione abusiva di quindici terrazzamenti, ognuno avente una lunghezza di circa 60 metri, una larghezza di 10 metro ed un’altezza di 3 metri, per la trasformazione da bosco ceduo a noccioleto, comportando la modifica morfologica del profilo altimetro del fondo. Tali opere interessavano una superficie di circa un ettaro e mezzo. L’area interessata da tali terrazzamenti ricade in fascia di protezione ai sensi del D. Lgs. 42/2004, in quanto zona boscata ricadente all’interno del Parco Nazionale del Partenio; inoltre risulta vincolata idrogeologicamente ed inserita nel “Piano di Stralcio di Assetto Idrogeologico”, della Regione Campania (rischio frana molto elevato), nonché ricadere all’interno del Sito di Interesse Comunitario e Zona di Protezione Speciale.
All’esito delle verifiche, i Carabinieri Forestali hanno dunque proceduto al sequestro preventivo dell’area ed a carico della proprietaria del fondo è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino poiché ritenuta responsabile di violazioni in materia edilizia conseguenti alla realizzazione di opere in assenza di idonei titoli autorizzativi in area vincolata paesaggisticamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.