Ospedale di S. Angelo dei Lombardi e Fondazione Don Gnocchi, tutelare le eccellenze sanitarie in Campania.

image1“Il polo specialistico riabilitativo ‘Don Gnocchi’ di Sant’Angelo dei Lombardi, inserito nella struttura ospedaliera della stessa cittadina, è un’eccellenza che va salvaguardata. Sono 15 i posti letto a rischio previsti dal decreto 32 e non sembrano rappresentare un impegno economico di grandi dimensioni per la Regione. È necessario, dunque, disporre il previsto adeguamento tariffario per le prestazioni di alta specializzazione, nella fattispecie il codice 75, necessario per garantire il corretto funzionamento della struttura.” Queste le dichiarazioni di Rosa D’Amelio e Lello Topo, rispettivamente Presidente del consiglio regionale della Campania e Presidente della V Commissione Sanità, a margine dell’incontro che si è svolto oggi presso gli uffici della Presidenza del consiglio regionale e che ha visto coinvolti Enrico Coscioni, Consigliere personale di de Luca sulla Sanità, Mario Ferrante, Direttore generale ASL Avellino, Angelo Frieri, Direttore Presidio Ospedaliero Sant’Angelo dei Lombardi, Rosanna Repole, sindaco di Sant’Angelo dei Lombard e Simonetta Mosca, Direttore Polo specialistico Riabilitativo Don Gnocchi.

“Procederemo con la ASL di Avellino e le varie strutture regionali ad effettuare un approfondimento sulle proposte da sottoporre – concludono – al Commissario straordinario alla Sanità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*