Paolisi: presi Ferretta e Faraone dal Montesarchio, restano i veterani.

Il Paolisi cerca di recuperare il tempo perduto. Con la scelta dell’allenatore Vincenzo Castaldo è partita anche se con ritardo la stagione dei giallorossi. Domani i calciatori ancora legati al sodalizio sannita dovrebbero ritrovarsi in vista dell’inizio della preparazione vera e propria che ci sarà a giorni. Intanto importante è stata la scelta del tecnico, mister Castaldo è un tecnico molto esperto, ha allenato squadre importanti e viene dall’esperienza di Casalnuovo in Eccellenza. In tanti si sono chiesti come mai i dirigenti del Paolisi si siano indirizzati su un tecnico poco conosciuto dalle nostre parti. Ebbene la risposta è molto semplice ed è la conclusione del ragionamento che la società ha fatto alla luce del pericolo reale, circa l’inserimento della formazione caudina nel girone A di Promozione, quello casertano. La scelta di mister Castaldo risponde a due requisiti, il primo, quello di ripartire con un tecnico esperto, il secondo, affidarsi ad un allenatore che conosce bene il calcio casertano, che come è noto è molto diverso, sia per le condizioni ambientali che si incontrano, sia per il modo fisico di svilupparsi, fa quello praticato nel sannio e in irpinia. Precauzioni legittime, visto che le precedenti esperienze non sono state affatto positive per le formazioni sannite e anche per il Paolisi in particolare. Intanto freneticamente si cerca di mettere su l’organico, alcune certezze già ci sono. Partendo da chi ha deciso da rimanere restano nella formazione caudina il capitano Nicolino Crisci, il portiere Vetrone, il centrocampista De Rosa e l’attaccante Russo. Il trequartista Antonio Cioffi è alle prese con problemi di studio, ma farà di tutto per rimanere. Poi ci sono gli under Maio, Lauriello e Mario Russo. Chi è ormai lontano dal Paolisi è Savio accasatosi con l’Accadia, Petecca passato al Real Campoli, Crisci Pio prelevato dalla Primavera dell’Avellino che sia aggiungono a D’Andrea ora in forza al San Giorgina Cremano e Francipane che ha scelto la Virtus Avellino. Da definire la posizione di Loffredo, il capitano aggiunto del Paolisi, che pare abbia deciso di smettere con il calcio e di Florese, il difensore che ancora non fa conoscere la sua decisione. Ma le prime novità di mercato già ci sono, il direttore sportivo Dario Montella è in piena attività, indosseranno la casacca giallorossa il centrocampista Ferretta ed il difensore Faraone prelevati dal Montesarchio. Due tasselli importanti, due giocatori di sicuro affidamento, per Nicola Ferretta si tratta di un piacevole ritorno. Servono ancora diversi giocatori, certamente si pescherà, per gli stessi motivi della scelta del tecnico nel mercato casertano, alcuni contatti sono stati già stabiliti, si tratta ora di concretizzare. In definitiva anche se faticosamente riparte la locomotiva Paolisi, solo ad operazioni concluse si potrà capire anche il tipo di campionato che la società del presidente Mauro intende portare avanti. Lo attendono impazienti anche i tifosi che un ruolo importante hanno avuto nel sollecitare il presidente a tornare sui suoi passi e a rimettere in corsa la squadra caudina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*