Paolisi-Vis Ariano: inizia un’altra storia.

E’ il momento della verità per il Paolisi, si può dire che per i caudini con lo scontro play off con la Vis Ariano parte la fase più importante della stagione. Nonostante un campionato travagliato, il cambio di allenatore, la serie infinita di infortuni, qualche arbitraggio non all’altezza e la fortuna che non ha mai sorriso, la squadra giallorossa è riuscita a centrare l’obiettivo minimo che si era imposta, quello dei play off. Inizia quindi tutta un’altra storia, un percorso dove conta avere concentrazione e determinazione, dove bisogna essere cinici. Il Paolisi affronta la Vis Ariano, che a sorpresa è riuscita sul filo di lana a precedere la Forza e Coraggio, ed ora viaggia sulle ali dell’entusiasmo di un traguardo raggiunto in maniera insperata. Attenzione alla squadra di Mario Silvestro, sorniona, attendista, poco propositiva ma che in campo tatticamente concede poco, puntando sul bomber Capodilupo. Il tecnico del tricolle ha problemi in difesa, non recuperato il terzino di destra Puopolo, possibile una difesa a tre, oppure adattare sulla destra Celentano, un calciatore non di ruolo. Difficoltà che possono essere superate dal grande entusiasmo che si vive sul tricolle, saranno un centinaio i tifosi al seguito della squadra, un bus è stato messo a disposizione dalla amministrazione comunale. In casa Paolisi dopo una settimana di lavoro intenso mister Telemaco Russo valuta le migliori scelte. La prima attenzione è per i giocatori reduci da infortuni, e se per il capitano Nicolino Crisci non ci dovrebbero essere problemi di vederlo in campo dal primo minuto, altrettanto non si può dire per Saveriano per il quale si deciderà all’ultimo momento. Da questo si capisce che è il centrocampo il reparto sotto attenzione da mister Russo, la presenza contemporanea di Crisci e Saveriano sarebbe un valore aggiunto. Alla luce di ciò la possibile formazione vede la difesa con Napolitano tra i pali, terzini Pisano e Ciro Starita, centrali marcatori Rega e Albertini. A centrocampo Crisci a sinistra, Alfieri centrale e Lauriello a destra. In attacco il capo cannoniere Ruggiero libero di muoversi, insieme a De Simone e Loffredo. A spingere la squadra, come al solito, saranno i tifosi giallorossi che stanno preparando grandi soprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.