Parte la stagione dei dilettanti, il girone B di Eccellenza si annuncia molto combattuto.

Il primo atto ufficiale per l’avvio della stagione dei campionati dilettanti c’è stato ieri sera presso il Salone del Comitato Regionale CONI Campania di Napoli, con la presentazione dei calendari 2016 /2017 dei due gironi di Eccellenza. Una cerimonia innovativa voluta dal commissario del comitato regionale della Figc Sen. Cosimo Sibilia, avvenuta alla presenza di presidenti e tecnici delle squadre che partecipano al massimo campionato di calcio regionale. C’era molta attesa per la compilazione dei due gironi, soprattutto quello B composto da squadre salernitane e napoletane con le tre uniche intruse rappresentate dalla formazione caudina del Cervinara e da quelle irpine del San Tommaso e del Solofra. Ebbene gli ultimi nodi sono stati sciolti, vengono inserite nel girone B il Nola ed il Rinascita U.S. Vico , mentre “emigra” per la prima volta nel girone A la Mariglianese. Un campionato quello del girone B che si annuncia alla pari di quello dell’anno scorso molto combattuto. La presenza di formazioni come il Sorrento, Il Nola, L’Ebolitana e della ripescata Battipagliese lo rendono certamente di alto livello. Il Sorrento che si è affidato nuovamente a mister Mario Turi non vuole sbagliare questa volta, mentre l’Ebolitana notevolmente rinforzata e affidata ad un tecnico di livello come Salvatore Nastri vorrà dire la sua. C’è anche il Nola che dopo lo spareggio vinto con il Paolisi torna in una categoria importante ed è deciso a non fermarsi, sulla panchina ci sarà un tecnico molto noto come Mauro Agovino, corre anche la Battipagliese che per risorgere si è affidata alla sagacia del direttore sportivo Carmine Guariglia. Ma c’è anche il Cervinara di Andrea Ciaramella. La squadra caudina ha fatto le cose per bene ed è decisa a non assumere il ruolo di comprimaria. Esordio casalingo per i cervinaresi contro il S. Agnello, alla terza e quinta giornata subito i derby con San Tommaso e Solofra. A fine ottobre in trasferta la prima con il Sorrento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*