Partita a porte chiuse, entrano ed esplodono petardi, denunciati.

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno denunciato in stato di libertà tre giovani ritenuti responsabili di scavalcamento e possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive. I fatti risalgono alla scorsa domenica quando, nel corso di un incontro di calcio tenutosi presso il campo sportivo di San Potito Ultra, i tre, nonostante la prescrizione che l’evento dovesse svolgersi “a porte chiuse” senza spettatori, durante la partita hanno oltrepassato la delimitazione che impedisce il libero accesso all’area della struttura sportiva e fatto esplodere due grossi petardi.
All’esito di immediata attività di indagine i militari sono però riusciti ad identificarli e pertanto, a loro carico, è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, nonché la proposta per l’emissione del DASPO, il divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*