Pasqualicchio confermato alla Presidenza sezione Meccanica.

Francesco Pasqualicchio è stato confermato alla Presidenza della Sezione Meccanica, Installatori Impianti e Fonti Energetiche di Confindustria Benevento.

Francesco Pasqualicchio è il titolare della CT Pasqualicchio srl, azienda leader nel settore dei termocamini, caldaie, generatori d’aria, stufe, termostufe, che opera sia a livello nazionale che sui mercati internazionali.

La sezione Meccanica, rappresenta una delle Sezione più numerose che raggruppa al proprio interno punte di eccellenza dell’economia sannita.

“Sono molte le tematiche e gli argomenti sui quali le aziende della Sezione Meccanica possono intervenire per recuperare in termini di competitività – dichiara il Presidente Francesco Pasqualicchio – dopo la sua elezione. Uno dei principali argomenti sui quali ci confronteremo è quello della contrattazione aziendale. Stiamo vivendo una fase di cambiamento che impone una rivisitazione dei classici schemi contrattuali, con una apertura a strumenti più flessibili, aderenti alle singole realtà aziendali.

Su questo aspetto la contrattazione aziendale può rappresentare un punto di incontro tra le esigenze produttive dell’azienda e quelle lavorative dei dipendenti. I contratti collettivi decentrati nel complesso, riescono, in una fase economica difficile, a cogliere a pieno le esigenze di competitività e produttività espresse dalle imprese e, insieme, il bisogno di sicurezza e tutela dei lavoratori. Molte sono le buone prassi contrattuali registrabili a livello di singole aziende, connesse a diversi aspetti del rapporto di lavoro e riconducibili ai contesti economici in cui esplicano la loro efficacia. La ridotta applicazione della contrattazione aziendale dipende esclusivamente da una scarsa conoscenza dei benefici economici sia per il lavoratore che per l’imprenditore. Lavoreremo per ridurre questo gap. Abbiamo gli strumenti normativi adeguati si tratta soltanto di accompagnare aziende e lavoratori all’utilizzo degli stessi nel miglior modo possibile.”

L’introduzione degli accordi interconfederali del 28.06.2011 e del 10.01.2014 in applicazione dell’art. 8 del d.l 138/2011, convertito in legge dalla l. 148/2011, che prevedono la possibilità di sottoscrivere intese aziendali modificative delle regolamentazioni contenute nel CCNL, ha potenziato la capacità derogatoria del livello decentrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*