Passare dalle risorse ai cantieri.

Si è concluso il focus di approfondimento su: “Le modifiche al nuovo codice degli appalti” organizzato da Ance Benevento. Nell’occasione sono state illustrate tutte le principali novità introdotte dal decreto correttivo del D.lgs n. 56/2017 con un approfondimento sui principali aspetti della normativa illustrati in maniera ampiamente qualificata dall’avv. Francesca Ottavi, direzione legislazione opere pubbliche ANCE. “Una giornata di approfondimento importante” ha dichiarato Mario Ferraro Presidente Ance Benevento “in quanto Ance Benevento in questo anno trascorso dall’approvazione del codice degli appalti fino all’approvazione del correttivo ha speso le proprie energie per affrontare, assieme al Governo, le questioni di maggior interesse per il settore edile. Le principali novità sostanziali riguardano l’adeguamento della soglia del massimo ribasso da 1 a 2 milioni, la possibilità di poter presentare appalti integrati, e quella proporre a bando di gara i progetti definitivi, approvati entro il 20 aprile 2016. Ma molte altre sono le modifiche intervenute. Nei primi tre mesi del 2017 abbiamo registrato rispetto ai valori dello stesso periodo dell’anno precedente, un aumento del 33,9% del numero di pubblicazioni dei bandi di gara e dell’8% dell’importo. Vorrei fare i complimenti al sottosegretario Del Basso De Caro perché tutte le volte che abbiamo richiesto un incontro a Roma è stato sempre disponibile ed ha ascoltato e accolto le richieste del settore. Ritengo che il lavoro portato avanti in sinergia abbia condotto a ottimi risultati e per questa ragione proponiamo un tavolo di confronto anche sulla questioni dello SPLIT Payment.”. Tra gli argomenti affrontati non poteva mancare il tema delle infrastrutture che secondo Edoardo Bianchi – Vice Presidente ANCE con delega alle Opere Pubbliche, richiedono, per la provincia di Benevento, interventi urgenti. In particolare sul raddoppio della Telesina Bianchi ha sottolineato l’importanza di intervenire sul limite di velocità, ancora troppo ridotto, e di dare un’accelerazione sui lavoro per il raddoppio. Interventi questi ultimi prioritari per rilanciare lo sviluppo del territorio. Vorrei fare i complimenti al Presidente di Ance Benevento Mario Ferraro sempre attento a porre sul tavolo di discussione le questioni che riguardano le imprese edili al fine di rappresentarne e tutelarne gli interessi. ”
“In Italia – ha proseguito Bianchi – abbiamo molte realtà di eccellenza come il Sannio. Oggia siamo arrivati al momento in cui bisogna rilanciare gli investimenti e per farlo servono risorse da spendere sulle infrastrutture, servono risorse da destinare alla manutenzione e al recupero dell’esistente perché altrimenti è inutile discutere di qualsiasi legge o norma. Oggi mi aspetto che si possa passare dalle risorse ai cantieri. Ma per fare questo è necessario che le risorse ci siano e siano destinate alla ripresa delle opere pubbliche” “Per Filippo Liverini Presidente di Confindustria Benevento l’incontro di oggi rappresenta un ulteriore importante passo in avanti nella direzione della ripresa, soprattutto del comparto edile, settore trainante per l’economia locale e nazionale. Oggi abbiamo voluto realizzare un incontro formativo-informativo per fornire tutte le indicazione indispensabili per le imprese edili nel mettere in atto le novità introdotte. Ancora una volta abbiamo dimostrato che attraverso un lavoro di squadra è possibile raggiungere importanti risultati.” Umberto del Basso De Caro – Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti ha dichiarato: “Ho immediatamente risposto all’invito di Ance e Confindustria a discutere del correttivo al codice degli appalti che è entrato in vigore lo scorso 20 maggio perché si tratta di un importante momento di confronto. Penso che quello di oggi sia uno dei primi appuntamenti in Italia dopo l’entrata in vigore del provvedimento che consta di 547 modifiche, molte formali ed altre sostanziali che per la maggior parte accolgono molte delle richieste avanzate dall’ANCE (sia locale che nazionale). Sul raddoppio della Telese Caianello credo che per la fine dell’anno saranno pubblicati i bandi di gara. Il 5 di giugno insieme ai dirigenti di ANAS a Molinara presenterò il nuovo tracciato della fortorina. Vale a dire il secondo lotto, quello che supera l’abitato di S. Marco dei Cavoti. Sulla Napoli Bari – il primo e il secondo lotto sin da febbraio sono stati aggiudicati. Sugli altri stiamo cercando di fare una corsa contro il tempo per tesaurizzare quanto fatto in questi anni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*