Pd irpino: corsa a ostacoli per il congresso provinciale.

Più che un percorso lineare sembra una vera e propria corsa ad ostacoli. La data del congresso provinciale del partito democratico irpino continua ad essere fissato per il prossimo 23 di luglio, ma cominciano a saltare quelle che sono le tappe intermedie. Basti pensare che, per ieri si sarebbero dovute presentare le candidature alla segreteria, mentre per oggi le liste collegate agli aspiranti segretari. E’ saltato tutto, ancora una volta, a causa di coloro che si sono iscritti on line al partito. Stiamo parlando di circa 1700 persone che, aggiunte ai settemila iscritti, potrebbero determinare nuovi rapporti di forza in seno al partito. Nella tarda serata di ieri si è conclusa la riunione della commissione per il congresso che, tra le altre cose, aveva il compito di decidere la platea di coloro che possono partecipare alla consultazione. Ebbene, è stato deciso che dopodomani, il sei di luglio, si dovranno vagliare le iscrizioni on line. Un tempo troppo breve, secondo le due componenti che fanno capo al sottosegretario Umberto Del Basso De Caro e al consigliere provinciale Gianluca Festa. Secondo loro, se qualcuno dovesse essere escluso, ingiustamente, potrebbe invalidare tutte le operazioni congressuali e, quindi, è necessario che avere il tempo necessario per vagliare tutte le posizioni. Un giorno solo non può essere sufficiente. Intanto, anche se non viene detto apertamente, in molti stanno cercando di evitare il congresso il 23 di luglio, anche se questo dovrebbe significare un commissariamento romano delle federazione di Avellino. Chi è, certamente, a favore sono proprio Del Basso De Caro e Festa. Probabilmente, i nuovi rapporti di forza, favorirebbero le loro componenti. Mentre, il fronte avverso cerca di ottenere uno slittamento e magari la nomina di un commissario che possa essere quanto mai favorevole alle loro posizioni. Tutto questo avviene mentre il partito avrebbe bisogno di una linea politica seria e soprattutto di lavorare sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*