Percuote con brutalità il cane, denunciato.

E’ stato denunciato dagli agenti della Polizia di Stato di Pozzuoli, sorpreso a percuotere in modo brutale il proprio cane. Gli uomini del locale commissariato, durante un regolare servizio di controllo del territorio hanno notato un gruppo di circa 40 persone in particolare stato di agitazione. In breve hanno ricostruito che un 31enne, residente in uno stabile di edilizia popolare, stava maltrattando il suo cane con inaudita violenza. La scena che avrebbe particolarmente indignato i presenti si era svolta sul balcone di casa dove i guaiti della povera bestia avevano richiamato il vicinato. L’uomo, secondo quanto ricostruito, aveva preso a calci il cane e nonostante i suoi forti lamenti lo aveva iniziato a percuotere con un bastone. Inutili i tentativi dei vicini a farlo desistere, per nulla intimorito ed incurante di quanti gli urlavano di smettere. Nel gruppo anche diversi bambini che piangevano, in quanto sconvolti e traumatizzati dalla inaudita violenza. Al sopraggiungere della polizia, l’uomo ha anche tentato di abbandonare l’edificio alla chetichella. I poliziotti lo hanno bloccato e lo hanno invitato a ritornare nell’ appartamento. Il cane presentava ampi segni di maltrattamento e di malnutrimento. Il 35enne ha tentato di scagionarsi affermando di non averlo mai percosso e che il pessimo stato era dovuto allo stress derivante dall’abbandono di casa della sua padrona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*