Perseguita la ex moglie e percuote la figlia minorenne.

I Carabinieri della Compagnia di Baiano, a seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, hanno tratto in arresto un pregiudicato per atti persecutori e maltrattamenti in famiglia. In particolare, i militari della Stazione di Montoro Inferiore hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari emessa nei confronti di un 50enne di Montoro che, nei mesi precedenti, si era reso più volte autore di minacce, molestie ed intimidazioni nei confronti della sua ex moglie. Nello specifico il predetto, già sottoposto a divieto di avvicinamento nei confronti della donna, negli ultimi periodi aveva continuato a perseguitarla, presentandosi sotto casa sua o comunque facendosi trovare in luoghi frequentati dalla stessa, tanto da costringere la vittima a cambiare le proprie abitudini di vita, soprattutto a causa delle “scenate” che lo stalker metteva in atto in varie occasioni. L’ultimo episodio violento si è verificato lo scorso mese di giugno, allorquando l’uomo, recatosi presso l’abitazione dell’ex coniuge, ingaggiava con la stessa una lite. Quindi, al fine di inveire ulteriormente nei confronti della donna, si scagliava anche contro la figlia minorenne ivi presente, la quale, per le percosse subite, si vedeva costretta a ricorrere alle cure mediche. I diversi servizi di osservazione e gli elementi probanti acquisiti dai Carabinieri della Stazione di Montoro Inferiore, hanno consentito l’emissione del provvedimento restrittivo da parte dell’Autorità Giudiziaria che ha pienamente condiviso i risultati investigativi.

Il 50enne, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*