Peter Cincotti e la notte magica di Cervinara

Ci voleva un ragazzo, nato a New York e famoso in tutto il mondo, per spiegare ai cervineresi cosa sia il senso di comunità e cosa voglia dire essere attaccati alle radici. Peter Cincotti, sabato notte, ha regalato un momento splendido al paese dei suoi bisnonni. E’ salito sul palco della villa comunale, si è messo al pianoforte ed ha incantato tutti. Con musica a parole ha riannodato il cordone ombelicale con Cervinara ed ha detto che vuole ancora farle un regalo. Intende tornare e fare un concerto con tutta la sua band. Con la musica ha messo fine a tutte, le tante inutili polemiche che ci sono state in questi giorni. A volte, Cervinara si mostra quasi inadatta ad avere alcuni eventi. Meno male che Cincotti, oltre ad essere un grande artista, è anche una grande persona. Ha capito l’affetto dei suoi conterranei e si è sottoposto ad un numero spropositato di selfie, poteva essere algido e lontano, invece, si è immerso, totalmente, nello spirito del posto. Fatta questa prima esperienza, ci dobbiamo solo augurare che il prossimo anno, al suo ritorno, ci possano essere maggiori accorgimenti. Per il resto e non è poco, è stato un grande momento per Cervinara e nessuno lo dimenticherà mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*