Paolisi. Ancora una trasferta in Alta Irpinia.

Seconda trasferta consecutiva altirpina per il Paolisi. Dopo il Lioni è la volta del Siconolfi, ancora una squadra immischiata nella lotta salvezza. Ma rispetto alla trasferta di sette giorni fa finita in parità, contro il Siconolfi di mister Sicuranza il Paolisi ha maggiori certezze, una settimana di lavoro che il nuovo tecnico Telemaco Russo ha utilizzato soprattutto per rasserenare l’ambiente per caricare i suoi ragazzi mentalmente. Certo che la formazione caudina non è assistita dalla buona sorte in questo periodo, ci voleva anche l’influenza a creare non pochi problemi, dopo lo stop di Lioni, ha ripreso Francipane, mentre qualche dubbio si nutre ancora per Pisano alle prese con un attacco di bronchite. A questo si aggiunge la preoccupazione per il capitano Nicolino Crisci che dopo il lungo stop per i guai al ginocchio, ora è alla prese con un fastidio muscolare. Tanta sfortuna per l’uomo simbolo giallorosso proprio che stava recuperando proprio ora la migliore forma. Ma il Paolisi guarda avanti positivo, c’è voglia di fare bene, il duo Montella-Clemente dopo la partenza di alcuni giocatori si è messo subito a lavoro, in settimana è arrivato il forte difensore Ernesto Starita, classe 95, in questi mesi in Eccellenza nel Pimonte, insieme a lui il fratello Ciro, un centrocampista classe 99. Va anche detto che dopo aver sfogliato la margherita, il difensore Albertini ha deciso di rimanere e di non seguire la decisione degli altri partenti, è tornato a disposizione anche l’esterno Savio. Il Siconolfi di Sicuranza è un avversario da rispettare, ha delle buone individualità da tenere a bada, poi ha l’acqua alla gola per una classifica precaria, per cui darà fondo al tutto per tutto. Per la formazione dubbi sugli esterni di difesa, se recupera Piano il posto sarà suo, altrimenti potrebbe esserci Russo o Michele Papa. Dall’altra parte potrebbe essere schierato Donniacono. Nel ruolo di centrali, insieme a Rega probabile l’esordio di Ernesto Starita. A centrocampo con Saveriano e Alfieri, se c’è il forfait di Crisci, è pronto l’under Lauriello. In attacco De Simone punta centrale, con ai lati Loffredo e Ruggiero, il bomber che guida l’attuale classifica dei cannonieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.