Poker vittorie Avellino, cade anche Reggio campione

scandone reggio emiliaAnche la capolista GrissinBon Reggio Emilia cade al Paladelmauro contro una Sidigas coriacea e determinata, che ottiene così il suo quarto successo consecutivo, raggiungendo, almeno fino a domani sera, Venezia e Sassari al sesto posto. Il match di stasera è un anticipo dei quarti di finale della coppa Italia, che vedrà irpini e reggiani nuovamente di fronte il prossimo 19 febbraio. Per il momento la Sidigas ha demolito le certezze della GrissinBon, che domani potrebbe cedere il primo posto a Milano. La formazione di Sacripanti ha condotto per l’intero match, con gli ospiti avanti solo sul 3 a 5 del 3′. La formazione biancoverde ha messo in campo l’ennesima prova di carattere, riuscendo a controllare il match, mantenendo sempre la testa avanti, rispondendo colpo su colpo ai tentativi di rimonta dei biancorossi. La Sidigas parte forte con il tiro dalla lunga distanza, riuscendo subito ad ottenere un discreto vantaggio (13/5 al 6′), ricucito però dalla GrissinBon (13/11 all’8′). Chiuso in vantaggio la prima frazione, la squadra di coach Sacripanti ha raggiunto la doppia cifra di vantaggio al 16′ (36/26), vantaggio conservato anche all’intervallo lungo. Alla ripresa delle ostilità si segna molto poco, e dopo 5′ ci sono 4 punti per Avellino e solo due per Reggio Emilia. La Sidigas raggiunge il massimo vantaggio al 26′ (51/38), controllando il match con grande abilità e concentrazione, concedendo pochissimo agli avversari, apparsi in difficoltà e talvolta senza idee. Il terzo periodo si chiude sul 55 a 46, con la GrissinBon che nell’ultimo periodo cerca di farsi sotto, sempre ricacciata indietro da un’attenta Sidigas. Gli irpini non arretrano di un centimetro davanti ai tentativi di rimonta dei reggiani, che riescono a portarsi sul – 5 solo al 39′. Non c’è più tempo per un ulteriore recupero, perché Nunnally prima inventa un canestro allo scadere dei 24″ e poi mette il sigillo sul match proprio nel finale. La Sidigas centra il poker di vittorie, mentre per coach Menetti ci sarà molto da lavorare per riprendere i suoi, apparsi fuori condizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.