Polizia: defibrillatori a bordo delle “Volanti” ad Avellino

Defibrillatori sulle pattuglie di emergenza della Polstrada e presso il Commissariato di Ariano Irpino: grazie alle donazioni da parte delle associazioni di volontariato vicine alla Polizia di Stato è partito ad Avellino Bls-D (Basic Life Support-Defibrillatior), il progetto di formazione per il primo soccorso e per la prevenzione dell’arresto cardiaco e della morte cardiaca improvvisa. L’iniziativa è stata presentata dal Questore di Avellino, Luigi Botte, dal manager dell’azienda “Moscati”, Angelo Percopo e dai medici del servizio territoriale del 118. Ai corsi, diretti da personale volontario della Polizia di Stato e dell’amministrazione civile del ministero dell’Interno, hanno partecipato 50 agenti in servizio presso la Polstrada e presso le sedi di Commissariato. “Questa iniziativa – ha sottolineato il Questore di Avellino – rafforza il legame con i cittadini: la Polizia di Stato, grazie alla collaborazione delle autorità e dei responsabili sanitari, potrà intervenire tempestivamente anche nell’utilizzo di queste decisive apparecchiature salva vita”. Il responsabile territoriale del 118, Vincenzo Bancone, dal canto suo, ha ricordato che “l’utilizzo dei defibrillatori deve essere preceduto da approfonditi corsi di formazione: il loro utilizzo può sembrare alla portata di tutti, ma senza una adeguata preparazione acquisita da parte degli operatori, gli esiti dell’intervento rischiano di essere vanificati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*