Polizia Municipale: in Valle Caudina bisogna unire le forze.

Sono tutti sotto organico. Con la conseguenza che, spesso non si riesce a fare neanche la normale amministrazione, mentre, diventano un vero e proprio miraggio le nuove competenze che le varie leggi hanno dato loro. Stiamo parlando dei comandi di polizia municipale dei comuni della Valle Caudina. Eppure, proprio per la carenza, cronica di personale, si era pensato che il primo servizio da associare per la Unione dei comuni della Città Caudina dei servizi, dovesse essere proprio quello di un unico comando di polizia municipale. Ma, a quasi due anni, dalla nascita dell’Unione, si sono svolte tante riunioni, ma, per il momento, il servizio associato resta lettere morta. Tanto è vero che ora, molti sindaci stanno pensando di bypassare l’Unione per stringere accordi con i comuni vicini. Il servizio associato sarebbe un toccasana per quanto riguarda la sicurezza, di cui i comuni caudini hanno sempre più bisogno. Oramai, la polizia municipale è una forza di polizia a tutti gli effetti e può fare molto in termini di controllo del territorio, Ci auguriamo che il nuovo presidente dell’Unione, il sindaco di Airola, Michele Napoletano, voglia mettere al centro questa questione, il più presto possibile, perchè la sicurezza non è un optional, ma può essere il biglietto da visita per un territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*