Ponte Carlo III straordinaria ricchezza storico/architettonica di Moiano-Bucciano-Airola.

Gli organizzatori di “Moiano Città dei Bambini”, Cittadinanza Attiva, Associazione Millennium, Circolo Sociale Anziani Polivalente 2 ed un gruppo di famiglie di Moiano, sono giunti alla conclusione del percorso iniziato durante l’ultima edizione della manifestazione. Infatti, partendo dai temi di EXPO Milano 2015, tra i quali quello della sostenibilità dell’ambiente, e attivando il laboratorio del riciclo in preparazione del Mercatino di Natale, hanno fatto sperimentare ai partecipanti l’importanza di riutilizzare gli oggetti diminuendo concretamente sprechi ed inquinamento ed hanno raccolto i fondi per realizzare un’opera tesa alla conoscenza e valorizzazione di una straordinaria ricchezza di Moiano.
13 dicembre 2015 Moiano – accensione dell’Albero di Natale e Mercatino di Natale: Creatività e Fantasia Riciclando. Il connubio delle due manifestazioni era finalizzato alla raccolta fondi per l’acquisto di un “bene comune” per Moiano. 28 maggio 2016 Moiano – realizzazione dell’acquisto del “bene comune”. In località Castellone, posa del Pannello Illustrativo indicante il “PONTE CARLO III” parte dell’Acquedotto Carolino, patrimonio UNESCO. Si avvicina dunque la data della cerimonia perciò gli organizzatori stanno ultimando i lavori di preparazione del Pannello mentre le Amministrazioni Comunali di Moiano, Bucciano ed Airola quelli di allestimento dell’area che lo ospiterà. Sarà questa un’altra occasione durante la quale si riaccenderanno i riflettori sul sito UNESCO dell’Acquedotto Carolino una cui parte si snoda fra i territori di questi tre Comuni e precisamente le sorgenti, parte dei Torrini e il ponte Carlo III.
Una ricchezza dichiarata Patrimonio Unesco fin dal 1997 e per anni lasciata nell’indifferenza e nell’oblio, sconosciuta a tanti. Da qualche anno finalmente qualcosa comincia a muoversi grazie all’impegno dell’associazionismo dei tre Comuni coinvolti che con iniziative singole o condivise stanno sensibilizzando maggiormente le Amministrazioni Comunali a tutelare e valorizzare l’area per poterla inserire in una idea più ampia di sviluppo turistico. L’auspicio è che questa sensibilità possa estendersi agli altri Comuni il cui territorio accoglie il percorso dell’Acquedotto Carolino. La sinergia tra più forze potrebbe davvero favorire l’avvio di un attraente itinerario turistico storico/paesaggistico che avrebbe delle ricadute molto positive sull’economia locale. Il patrimonio “culturale” costituisce, per le comunità, una risorsa che è davvero un peccato lasciare sprecata. Non a caso l’iniziativa ha trovato la condivisione della delegazione “Fondo Ambiente Italia” e del “Club per l’Unesco” di Benevento.
L’appuntamento dunque per tutti è per sabato 28 maggio 2016 alle ore 09,30 in località Castellone a Moiano (BN)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*