Prata di Principato U… La Guardia di Finanza sequestra mille dosi di marijuana.

Una serra artigianale allestita per la coltivazione di piante di canapa indiana, completa di sistemi di areazione, irrigazione ed impianto di illuminazione artificiale per la simulazione del ciclo giorno/notte, posta sul terrazzo di un’abitazione di Prata di Principato Ultra è stata scoperta e sequestrata dai finanzieri del nucleo mobile della compagnia della guardia di finanza di Avellino. Le fiamme gialle, a seguito di autonoma attività info-investigativa volta al contrasto del fenomeno della produzione e commercializzazione illegale delle sostanze stupefacenti, hanno rinvenuto all’interno dell’edificio sette piante di canapa indiana, ognuna di altezza superiore ai 2 metri, 538 grammi di marijuana già confezionata, bilance di precisione e concimi specifici “thc” importati dalla Spagna. Lo stupefacente sequestrato, pari a circa 1000 dosi, sarebbe stato venduto sul mercato della droga al prezzo di € 10 al grammo, fruttando un ricavato totale di € 10.000. Il responsabile, un italiano di 32 anni, è stato deferito alla locale autorità giudiziaria per il reato di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. L’operazione si colloca nell’ambito del più ampio piano d’azione posto a contrasto della piaga del fenomeno dello spaccio di stupefacenti che, in Irpinia, affligge e dilaga soprattutto tra i più giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*