Presentata stamani a Palazzo Mosti l’iniziativa “Una Staffetta per l’Europa”

Presentata stamani a Palazzo Mosti l’iniziativa promossa dalla Regione Campania “Una Staffetta per l’Europa. Giovani della Campania per la valorizzazione del patrimonio culturale europeo”, in programma domani, 11 maggio, presso il Palazzo San Vittorino. “Sono grato alla Regione, e in particolare all’assessore Serena Angioli, per aver scelto la nostra città come sede di questa importante iniziativa – ha dichiarato il sindaco Clemente Mastella – Colgo, inoltre, l’occasione anche per ringraziarla per l’eccellente grado di collaborazione istituzionale che si è instaurato tra i nostri Enti per quanto attiene la gestione dei fondi europei”. L’assessore regionale ai Fondi Europei, alle Politiche Giovanili, alla Cooperazione Europea e al Bacino Euro-Mediterraneo, Serena Angioli, nell’illustrare l’iniziativa, a sua volta ha spiegato che “la Regione Campania è da tempo impegnata a promuovere la cultura, l’identità e la cittadinanza europee attraverso l’attività dei giovani, ed è proprio in questo ambito che ha inteso valorizzare la Festa dell’Europa e la Settimana europea della Gioventù incoraggiardo un dibattito culturale più costante su tematiche che interessano i giovani, i cittadini europei e l’integrazione europea”. Di qui la scelta di lanciare un premio per eventi sulla settimana europea della gioventù. “Successivamente – ha proseguito l’assessore Angioli -, abbiamo deciso di scegliere Benevento come sede dell’iniziativa finale perchè nel Sannio non si sono registrate adesioni ed abbiamo, quindi, ritenuto opportuno fare un’opera di maggiore sensibilizzazione su questo territorio”. L’iniziativa “Una Staffetta per l’Europa” avrà inizio alle ore 9,30 e proseguirà fino alle ore 18 proponendo una rosa di eventi e workshop finalizzati a incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa, a sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e a rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo con particolar riferimento al ruolo delle giovani generazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.