Presentato a Rotondi il libro “Baby Boom” di Bruno Menna

baby” Baby Boom”, il fortunato libro di Bruno Menna, è arrivato  in Valle Caudina. Grazie all’assessorato alla cultura, sport e spettacolo di Rotondi e alla Pro Loco “La Lanterna”, il volume edito da Iuppiter è stato presentato nello spazio all’aperto del bar “Arteteka”, nei pressi della Villa Comunale. Presenti il sindaco Antonio Russo ed i giornalisti Pellegrino Giornale e Peppino Vaccariello che hanno interrogato l’autore beneventano. Ne è venuto fuori un interessante dibattito sulla generazione dei cinquantenni che non vuole farsi rottamare. Bruno Menna ha spiegato che il suo ultimo lavoro editoriale ha avuto l’obiettivo di raccontare una generazione, quella dei cinquantenni, che non può essere messa nel cassetto e quindi venir dimenticata dalla società. La soluzione, ha detto l’autore riportando le parole del ricercatore dell’Isfol Massimo Resce, sta nella solidarietà tra diverse generazioni. Un patto tra padri e figli per non essere in competizione e permettere alla società di valorizzare tutte le esperienze. Ovviamente anche Menna ha criticato fortemente la tendenza alla rottamazione, così in voga in Italia, ed ha riletto quella che molti definiscono l’età dell’oro dell’Italia quando c’erano altri valori, altri genitori, altri maestri, altri cantanti, altri registi, altri attori, altri comici, un’altra lingua, altri politici, un’altra tv, un’altra pubblicità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*