Presentazione di ‘’Un Giudice Partigiano’’ di Vincenzo Maria Albano.

‘’Enzo era un rigoroso uomo di giustizia, che mai ha smarrito, nell’esercizio del suo delicatissimo ruolo, il senso di umanità di chi sa rispettare e ascoltare l’altro che ha di fronte, in qualunque veste questo si presenti, colpevole o innocente che sia. Questo libro vuole essere un mio piccolo contributo al ricordo di una figura così grande.’’
Con queste parole il Direttore della collana ‘’WE CARE’’ Samuele Ciambriello ricorda Vincenzo Maria Albano .Al magistrato, giornalista, giurista ed esponente di Magistratura Democratica, è dedicata l’opera ’’Un Giudice Partigiano’’ a cura di Dario Stefano Dell’Aquila e Alessandra Pirera (Guida Editori) che verrà presentato venerdì 27 maggio alle ore 16.30 al ‘’Circolo Della Stampa di Avellino’’ in Corso Vittorio Emanuele. La collana We Care è stata promossa dall’imprenditore irpino Silvio Sarno.
Per i curatori Dario Stefano Dell’Aquila e Alessandra Pirera è un’opera che partendo dalla figura emblematica del giurista tocca temi importanti e sensibili come la politica e la giustizia sociale al tempo della crisi, ed il rapporto tra i magistrati e il diritto all’espressione delle idee politiche.
La prefazione è a cura di Patrizio Gonnella che parlando del magistrato scrive:’’ Non esiste l’uomo togato scisso dall’uomo senza toga. Esiste l’uomo. C’è chi vorrebbe ridurre il giudice a una sorta di automa politicizzato. Enzo Albano ha resistito a questa de-umanizzazione e si è liberamente espresso sulla politica e sui politici italiani, su Cuba e sulla Palestina, sulla democrazia e sullo stato di eccezione. La vita è qualcosa di ben più complicato rispetto al diritto’’.
Così i due autori, Dell’Aquila e Pirera, descrivono la loro opera: ’’Le pagine che seguono raccolgo due tipi di scritture. Una, più tecnica, che riflette e ragiona dei temi classici del garantismo penale; l’altra che interviene su temi quotidiani e attuali, la guerra, la politica, i movimenti sociali. Ma, come si vedrà dalle prime righe, un solo stile pungente, ironico e straordinariamente chiaro, caratterizza questi scritti. Uno stile che ha caratterizzato la vita e il pensiero di Vincenzo Maria Albano e che questi scritti restituiscono in tutta la sua interezza’’.
Appuntamento ad Avellino, venerdì 27 maggio alle ore 16.30, presso il ‘’Circolo della Stampa di Avellino’’ in Corso Vittorio Emanuele. Oltre a Ciambriello, Dell’Aquila e Sarno parteciperanno i magistrati Tullio Morello del Tribunale di Napoli, Marta Correggia sostituto procuratore di Santa Maria Capua Vetere e Rosario Cantelmo, procuratore capo di Avellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*