Presidio Ospedaliero S.Alfonso. Convocato d’urgenza il Consiglio Comunale.

Avrà luogo venerdì 27 maggio alle ore 17.30 il Consiglio Comunale monotematico, convocato d’urgenza, per la problematica de “P.O. S. Alfonso de’ Liguori” di Sant’Agata de’Goti che il nuovo Piano Ospedaliero Regionale, varato dal commissariao ad acta, vorrebbe fortemente ridimensionato. E’ quanto stabilito durante l’ultima conferenza dei capigruppo (svoltasi ieri 24 maggio) convocata dal presidente del Consiglio Comunale Nicoletta Vene ed alla quale hanno preso parte i consiglieri Renato Lombardi (capogruppo PD), Angelina Iannotta (capogruppo Per S.Agata), Giovanna Razzano (deleg. Capogruppo L.C. Di Nuzzi) e Valerio Viscusi (deleg. Capogruppo Avanti) nonché l’assessore Giuseppe Izzo, il vicesindaco Giovannina Piccoli ed il sindaco Carmine Valentino.
Unanimemente condivisa la posizione rappresentata dal Primo Cittadino che, in sede di conferenza, ha acquisito la disponibilità dei gruppi consiliari di maggioranza ed opposizione, nel supportare ogni iniziativa intrapresa e da intraprendere in merito alla problematica e di ratificare, in sede di Consiglio Comunale, le due delibere, la DGC 78/16 (per il decreto 30/16) e la DGC 82/16 (per il decreto 33/16) con le quali l’Amministrazione Comunale ha deciso di impugnare, dinanzi alle competenti autorità giudiziarie, gli atti del commissario straordinario alla Sanità Regionale, Polimeni, che prevederebbero l’annullamento della legge che destinava il “P.O. de’Liguori” a Polo Oncologico Pluri-Territoriale e addirittura l’eliminazione, come previsto dal nuovo Piano Ospedaliero Regionale, dei reparti di Oncologia e di Cardiologia, riducendo i posti letto dagli attuali 100 a 76. Una situazione che non può essere accettata e che metterebbe a rischio il diritto alla salute di migliaia di cittadini e dell’unico ospedale della Asl Benevento. #NoiNonStaremoaGuardare! questo il messaggio che sta accompagnando le iniziative già poste in essere dal Sindaco Carmine Valentino che chiede condivisione e supporto a tutti i livelli politico-istituzionali per scongiurare una decisione che sarebbe catastrofica per il Sannio e per la qualità dell’assistenza sanitaria territoriale.
“Ringrazio i capigruppo, ha dichiarato il presidente del Consiglio Comunale Nicoletta Vene, per la disponibilità e l’attenzione mostrate e ringrazio il sindaco Valentino per la dettagliata relazione sulle iniziative poste e da porre in essere in merito alla questione ospedale. Sono certa che il Consiglio Comunale, calendarizzato d’urgenza, data l’importanza dell’argomento, rappresenti una ferma e netta posizione di unanime consenso rispetto alle iniziative da intraprendere per far valere il diritto alla salute di questa comunità e del Sannio tutto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*