Presto Salvini ad Avellino.

Una folta delegazione di iscritti e simpatizzanti ha rappresentato degnamente “Noi con Salvini Hirpinia” ad ambedue le manifestazioni che nel pomeriggio di ieri 17 maggio hanno contraddistinto il tour campano dell’onorevole Matteo Salvini. Come noto, il leader del partito ha raggiunto dapprima Battipaglia e in seguito Caserta per inaugurare le campagne elettorali dei rispettivi candidati a sindaco “Noi con Salvini”: Guglielmo Marchetta ed Enrico Trapassi. In entrambe le occasioni, il coordinatore della federazione provinciale Rocco Guerriero ha avuto il piacere di interloquire con l’onorevole Salvini, omaggiato con alcune bottiglie di pregiato vino irpino al termine del suo comizio nell’entroterra salernitano. Oltre al dono del prodotto tanto caro a Bacco, il leader del partito ha particolarmente apprezzato il prospetto in cui sono state sinteticamente illustrate le numerose iniziative che dalla primavera 2015 ad oggi hanno contribuito al radicamento del partito nella provincia di Avellino, ove si possono contare numerosi circoli cittadini (oltre al capoluogo, Serino, Frigento, Monteforte Irpino, Atripalda, Mercogliano, Ariano Irpino, Flumeri, Montefredane, Castelvetere sul Calore, Sant’Angelo all’Esca, etc). Nel corso dei confronti che hanno favorevolmente impressionato il coordinatore Guerriero per la disponibilità al dialogo, l’affabilità comunicativa e l’attenzione all’ascolto da parte del leader, sono state affrontate anche alcune delle innumerevoli problematiche socio-culturali che investono la provincia irpina al pari dell’intero Meridione, su tutte la questione immigrazione ed annesse ripercussioni sulla sicurezza pubblica, cui l’Irpinia non è affatto estranea, essendo terra di accoglienza e ospitalità. Spiacevole ma doverosa la trattazione della vicenda interna a “Noi con Salvini Hirpinia”, alimentata dalla becera opera di denigrazione e speculazione mediatica posta in essere dall’ex vice-coordinatore Antonio Caliendo mediante l’associazione scissionista “Noi con Salvini Avellino Organizzazione”, presente anch’essa ma solo a Caserta con il suo presunto leader, un seguito di pochi adepti e uno striscione fortunatamente passato inosservato al leader. Informato sulla situazione e in particolare sull’utilizzo abusivo del logo e della denominazione del partito da parte del Caliendo, l’onorevole Salvini si è detto profondamente amareggiato, rassicurando il coordinatore Guerriero sull’adozione di imminenti provvedimenti a tutela dell’immagine del partito in direzione contraria a quella cui guarda il responsabile regionale dottor Valentino Grant che riluttante a prendere prese di posizione ha proposto la folle decisione del commissariamento della segreteria provinciale irpina. A margine di entrambi i confronti, la promessa dell’onorevole Salvini che nel visionare le foto della sede di “Noi con Salvini Hirpinia” sita ad Avellino in piazza d’Armi n.19, si è complimentato col coordinatore Guerriero per il lavoro finora fatto, manifestando la volontà di visitare l’Irpinia per incontrare i suoi numerosi “aficionados”, cogliendo tale occasione anche per visitare le bellezze di un territorio ai suoi occhi sconosciuto ma non al suo palato, essendo grande estimatore di vini irpini. E la venuta di Salvini ad Avellino potrebbe essere imminente, visto l’annuncio dell’europarlamentare di ritornare in Campania all’indomani del 5 giugno per festeggiare il risultato storico dell’ eventuale elezione dei suoi candidati a sindaco e consigliere in seno alle nuove Amministrazioni di Caserta e Battipaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*