Prima la invita a cena e poi la stupra. Arrestato un rumeno.

carabiniere riceve denuncia donna I carabinieri della stazione di Avella hanno tratto in arresto un 35enne rumeno ritenuto responsabile dei reati di violenza sessuale, tentata violenza privata e minacce gravi commesse in danno di una giovane sua connazionale da tempo residente a Saviano. L’uomo, destinatario di un ordine di carcerazione spiccato dalla Procura della Repubblica di Avellino, lo scorso mese di aprile, era riuscito a conquistare la fiducia della giovane ragazza, invitandola a trascorrere una serata presso la propria abitazione in Avella, insieme ad altri amici. Poi, rimasti soli, l’aveva obbligata a subire violenze sessuali. Tante le minacce e percosse da parte del bruto nei confronti della ragazza, che invano aveva cercato di opporsi a quell’orribile sopruso, denunciate presso il Comando Stazione Carabinieri di Avella. Le indagini condotte dai Carabinieri, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, consentivano di inchiodare l’uomo alle proprie responsabilità ed a far spiccare dall’Autorità Giudiziaria l’ordine di carcerazione che è stato eseguito nelle prime ore della mattinata odierna, in Sperone. L’uomo, dopo essere stato rintracciato e accompagnato in caserma per gli adempimenti del caso, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*