Processo Isochimica: salta udienza per astensione penalisti

É saltata l’udienza del processo Isochimica prevista oggi a Napoli presso l’aula bunker del carcere di Poggioreale: gli avvocati degli imputati hanno, infatti, aderito all’astensione dalle udienze proclamata dalla Camera penale distrettuale e la prossima udienza, già in calendario, è fissata per il 26 gennaio prossimo. Sono 26 le persone accusate a vario titolo di omicidio colposo plurimo, lesioni dolose, concorso in disastro ambientale e omissione di atti di ufficio per l’attività di ‘scoibentazione’ dell’amianto dalle carrozze ferroviarie che dal 1982 al 1989 veniva effettuata ad Avellino all’interno, e nella prima fase anche all’esterno, dell’Isochimica di Elio Graziano, deceduto nello scorso mese di marzo. Nella udienza dello scorso 25 novembre, sono stati ricostruiti i passaggi degli appalti, per oltre 71 miliardi di vecchie lire, concessi dal 1982 al 1987 all’Isochimica dalle Ferrovie dello Stato, che dall’anno 2000 sarebbero state ‘societarizzate’ in Rfi e Trenitalia, e ascoltati i medici legali che hanno effettuato esami medici e clinici su tre dei 23 operai deceduti: secondo i periti del procuratore Rosario Cantelmo e del pm Roberto Patscot, sarebbe largamente provata la correlazione tra di quei decessi con la prolungata esposizione all’amianto. Sono 156 gli ex operai ammalati conclamati da patologie asbesto correlate. Nell’udienza del 26 gennaio, verranno ascoltati tre ex operai, Carlo Sessa, Michele Aversa e Gerardo Giovino. Il presidente del collegio, Sonia Matarazzo, ha confermato che si terrà una sola udienza al mese, e non due come hanno chiesto gli avvocati di parte civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*