Promozione del territorio attraverso reti internazionali.

Si è tenuta questo pomeriggio la Conferenza Stampa Organizzata dalla Sezione Turismo e Tempo Libero di Confindustria Benevento con l’obiettivo di presentare il pacchetto di servizi di accoglienza già sperimentato nei circuiti nazionali e oggi replicato in occasione della presenza di ventitrè studenti della Texas Tech University a Benevento.
Il professor Ciro Visone del Dipartimento di Ingegneria Energetica – Università degli Studi del Sannio e Ram Iyer– Professore della Texas Tech University hanno realizzato un accordo per la cooperazione scientifica e culturale tra l’Università degli Studi del Sannio e la Texas Tech University. Grazie a tale accordo 23 studenti della Texas Tech University sono presenti in città per oltre un mese per realizzare uno scambio culturale e professionale.
“Attraverso la relazione istituzionale tra attori del territorio ed internazionali abbiamo messo in piedi un modello di accoglienza replicabile in future occasioni – dichiara Luca Mazzone presidente della sezione turismo e tempo libero di Confindustria Benevento.
Gli studenti presenti in città per uno scambio culturale e professionale stanno alimentando un importante segmento dell’economia turistica del territorio grazie all’opportunità offerta loro dal sistema di operatori turistici della sezione turismo di Confindustria Benevento che hanno realizzato una serie di servizi capaci di rispondere alle esigenze di questo gruppo di visitatori. Confindustria Benevento si candita sempre di più, grazie ai riscontri positivi raccolti con questa esperienza, ad essere punto di riferimento per tutte le iniziative a finalità turistica.”
“L’intero pacchetto di servizi messo in piedi – dichiara Fulvio del Toma vice presidente della Sezione Turismo e Tempo Libero di Confindustria prevede i voucher sconto spendibili presso alcuni commercianti presenti nel centro storico, visite guidate, navette dedicate ad escursioni personalizzate in ambito provinciale, nei siti Unesco della Campania e fino a Roma. Ma la vera novità è data dalla capacità di soddisfare specifiche richieste provenienti dagli studenti quali la prossima finale di rugby e percorsi di tracking o naturalistici ad esempio quello organizzato presso le Gole di Caccaviola.”
Gradita la presenza dell’artista beneventano Giovanni di Noia che ha spontaneamente omaggiato il Ram Iyer di un suo libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*