Promozione girone A: primi verdetti in attesa di play off e play out.

L’ultima giornata ha confermato praticamente tutto. Sia per i play off promozione che per la parte bassa della classifica i risultati non hanno modificato quanto già si era definito. Il Casoria chiude con una vittoria il suo bel campionato in una giornata di festeggiamenti per il suo ritorno in Eccellenza. La griglia play off prevede per la prima giornata di finali Cicciano- Comprensorio Albanova e Virtus Goti – Villa Literno, le squadre vincitrici si affronteranno poi nello spareggio finale, in attesa di giocarsi la finalissima con le qualificate degli altri tre gironi. Alla fine la Virtus Goti pur aggiudicandosi il derby sannita in casa del Ponte non è riuscita a recuperare il punto in classifica che la divideva dal Cicciano, alla fine è risultata determinante la sconfitta nel recupero delle festività pasquali giocato contro i napoletani. Ma ovviamente niente è compromesso è l’obiettivo è quello di puntare alla rivincita nella finale play off di girone. Intanto però c’è da sistemare nella prima sfida il Villa Literno, squadra non facile da affrontare con giocatori importanti in rosa, ma che ha il suo tallone di Achille nelle pause che si concede. Questo la Virtus Goti lo sa e quindi mister facchino studierà le mosse giuste. La squadra sta bene, la condizione fisica è ottimale, il morale è quello giusto per compiere l’impresa. Intanto va detto che il risultato raggiunto è già superlativo e vanno fatti i complimenti a società e squadra per aver saputo superare momenti difficili. Elogi merita anche il Cicciano, squadra forte condizionata dalla situazione societaria, ma il tecnico Peluso ed i giocatori hanno portato a termine una impresa che vogliono continuare contro il Comprensorio Albanova che invece ha pagato la flessione di questo finale di campionato, riuscendo però solo per un punto di vantaggio sulla Galazia Maddalonese a conquistare i play off. Nella parte bassa tutto invariato, regolamento complicato da spiegare quello che porta alle due squadre e non tre, visto che il girone è formato da 14 squadre e non da 15, che devono retrocedere in prima categoria. Prima è necessario uno spareggio in campo neutro tra Vitula e Real San Nicola. Chi perde è la prima retrocessa. Poi ci sarà il play out tra Ponte e Cimitile che fortunatamente i sanniti giocano tra le mura amiche con indubbi vantaggi, la perdente affronterà la vincente dello spareggio di cui innanzi per individuare la seconda squadra che retrocede in prima categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.