Promozione girone C: prima giornata, Serino e San Tommaso sugli scudi.

Calcio d’estate addio, partite di coppa che non si confermano attendibili, il campionato è tutto un’altra cosa. E si vede subito basta dare uno sguardo ai risultati. Il girone C si conferma uno dei più difficili dei quattro di Promozione, gare mai scontate, sorprese sempre in agguato. Quest’anno i favori del pronostico indicano Grotta, Serino, San Tommaso, G. Carotenuto, ma anche Paolisi e Baiano hanno le carte giuste a disposizione per osare. E la prima giornata ha confermato grosso modo queste gerarchie anche se ‘è stata la sorpresa del risultato di Grotta dove la squadra di Ferraro sotto di due reti è riuscita nel pareggio contro la matricola Lioni. Il Serino che ha rifondato, ripartendo da zero ha superato senza affanni l’Ariano del nuovo tecnico Silvestro, allontanando qualche preoccupazione manifestatasi con le gare di coppa italia. Bene anche il San Tommaso che piazza uno dei colpi di giornata. La formazione avellinese ha espugnato il Santa Filomena di Mugnano del Cardinale, battendo in maniera netta la G. Carotenuto che alla vigilia era rimasta senza allenatore per le dimissioni di Telemaco Russo. Esordio a mille proprio per gli outsider Paolisi e Baiano. I caudini in grande spolvero battono in casa il Montesarchio aggiudicandosi il primo derby del campionato. La squadra giallorossa, affidata al nuovo tecnico Francesco Sgambati, praticamente tutta rinnovata, sta crescendo a vista d’occhio. I segnali si erano visti già in coppa con la Forza e Coraggio, con il Montesarchio la conferma che il Paolisi sarà una mina vagante del campionato. Quasi identico il giudizio sul Baiano, anche la squadra del mandamento ha cambiato molto, guidata da presidente dall’ex calciatore fino all’anno scorso, il mai dimenticato bomber D’Avanzo, ha fatto un ottimo lavoro azzeccando le pedine giuste. Ne ha pagato le spese la Forza e Coraggio che ha perso in casa palesando soprattutto un ritardo di condizione. Pareggiano alla prima San Martino e Ponte, i caudini tornano dalla trasferta con la Sanseverinese con l’amaro in bocca, un palo ed un rigore sbagliato, ed il gioco sempre in mano non sono bastati. Il Ponte invece riesce a rimediare allo svantaggio contro la matricola Abellinum, grazie al gol di Varricchio, ma si deve fare di più. Goleada dell’F.C. Avellino che surclassa il Siconolfi di Sicuranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*