Promozione girone C: il punto.

Servono sei punti in tre partite al San Tommaso per tornare in Eccellenza. Alla squadra avellinese basterà vincere le due gare casalinghe con San Martino e Siconolfi e la cosa è fatta, anche se in mezzo c’è la difficile trasferta di Ariano. Ma se la gara con il Siconolfi è solo una facile pratica, l’altra partita, quella in programma alla ripresa, con il San Martino nasconde elle insidie, perché i caudini in piena lotta play off si giocheranno il tutto per tutto. Insegue il Grotta che ha lasciato alle spalle il periodo no ed ora è pronto allo sforzo finale. La squadra ufitana deve vincere le sue tre gare e aspettare le notizie dagli altri campi. Partite non semplici, in casa con Forza e Coraggio e Baiano, due squadre in piena lotta play off, ed in trasferta con l’F.C. Avellino in piena lotta per la salvezza. Torna a vincere il Paolisi che si riprende il terzo posto e si prepara a mantenerlo nelle tre ultime partite non particolarmente difficili le prime due, Serino e Sanseverinese, più complicata l’ultima, i derby sannita con il Ponte. San Martino, Forza e Coraggio, Baiano e Ariano si giocano due posti per i play off. Avvantaggiati il Baiano che deve recuperare una partita e l’Ariano addirittura due, una di queste metterà queste due squadre una difronte all’altra. Ma non demordono San Martino e Forza e Coraggio, i caudini, tanta forza e determinazione vogliono raggiungere l’obiettivo, i beneventani partiti con altri programmi, si trovano lassù e sicuramente si giocheranno le proprie carte. Un finale bello e interessante dove le cose potranno cambiare in ogni momento. Fuori da ogni discorso solo Serino e Montesarchio. I caudini stanno concludendo il campionato che era stato programmato, quello di una tranquilla salvezza, anche se con Salvio Casale alla guida è stata avviata una programmazione per il futuro. Accesa la lotta play out. Il Carotenuto con la sconfitta a tavolino subita per la gara con il Lioni ed il punto di penalizzazione, sprofonda in classifica. La cura gaito forse arrivata troppo tardi ancora non dà risultati. Il Lioni respira insieme all’F.C Avellino, anche se la salvezza è ancora da conquistare. Si ferma il Ponte, perde di misura lo scontro diretto con l’F.C. Avellino, ora diventa importante mantenere l’attuale posizione, il quart’ultimo posto in chiave disputa play out, per giocare in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.