Promozione girone C: il punto dopo la quinta di ritorno.

Ancora un turno favorevole alla capolista San Tommaso. Perde il Paolisi, pareggia il Grotta, tutto a favore della squadra di Fasano che superando il Montesarchio porta a sei i punti di vantaggio sulle due seconde. Il campionato è ad un passaggio importante, se domenica prossima il San Tommaso passa indenne anche il big match in casa del Grotta, si può dire che per la squadra di Fasano la strada verso il titolo si fa in discesa. Le due avversarie si leccano le ferite, l’ennesima sconfitta interna del Paolisi, questa volta ad opera di Baiano rischia di lasciare il segno, tutto in discussione in casa caudina, si riflette su possibili mosse. Una cosa è certa Sgambati rischia tantissimo, potrebbe essere sacrificato dalla società, per la necessità di dare una scossa alla squadra ed evitare una ulteriore pericolosa involuzione, che comprometterebbe definitivamente gli obiettivi minimi della stagione. La sensazione è che l’esperienza di Sgambati sia ormai conclusa. Anche il Grotta cerca di portare la barra a centro, superato indenne l’ostacolo del derby con l’Ariano, un pareggio da non buttare, si cerca di individuare l’allenatore che prenderà il posto del dimissionario Pasquale Ferraro, la scelta pare sia caduta su Raffaele Di Pasquale , ad ore se saprà di più, il big match con il San Tommaso per riaprire il campionato incombe. Intanto la lotta nella zona play off si fa a vincente. Sono ben sette le formazioni che al momento si giocano un posto per le finali di fine aprile. Di tutto il lotto di pretendenti vincono solo San Martino, Baiano e Serino. I caudini hanno la meglio sulla Forza e Coraggio e ottengono tre punti non solo per la classifica ma anche per far crescere l’entusiasmo che si registra intorno alla squadra. Il quarto posto a pari punti con l’Ariano è un risultato che premia il lavoro della società, del tecnico Luca Pini e dei calciatori. In calo l’F.C. Avellino sconfitto dal fanalino di coda Abellinum, in crescita il Montesarchio nonostante la sconfitta con il San Tommaso. La capolista ha avuto vita dura, premiata alla fine da episodi. Per la salvezza tre punti pesanti per il Siconolfi nello scontro diretto con il Lioni, ed un ottimo pareggio del Ponte sul campo del Carotenuto. I sanniti hanno sfiorato la vittoria, sempre in vantaggio sono stati recuperati, dimostrando di essere una squadra viva che non molla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.