Pubblica annuncio per la vendita di materiale informatico, ma è una truffa.

I Carabinieri della Stazione di Montefalcione, hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria un 30enne, di nazionalità rumena e residente a Roma, già noto in quanto censurato per reati specifici.
A cadere nella trappola un irpino che, attratto dal prezzo oltremodo conveniente di materiale informatico messo in vendita su un noto sito internet, decideva quindi di contattare il venditore, sia per avere per avere maggiori chiarimenti sulla merce sia per ridurre al minimo il suo dubbio che potesse trattarsi di una truffa. Venivano così fornite dettagliate spiegazioni che conquistavano la fiducia dell’acquirente il quale non esitava ad effettuare il pagamento con ricarica su carta prepagata.
Ma, ricevuta la somma pattuita, la merce non veniva spedita ed il “venditore” si rendeva irreperibile.
La vittima, ricordando anche quanto letto sulla locandina realizzata dall’Arma e vista affissa in paese, non esitava quindi a sporgere denuncia.
I Carabinieri, a seguito di mirate indagini, riuscivano ad identificare e denunciare in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino il 30enne, ritenuto responsabile del reato di truffa on-line.
La collaborazione della persona offesa è stata fondamentale per l’identificazione del reo e l’attività d’informazione dell’Arma ha consentito di evitare che lo stesso portasse a compimento ulteriori truffe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*