Qualità della vita: Sannio ed Irpinia nelle peggiori venti province

Avellino e Benevento fanno parte delle peggiori venti province dove si vive peggio in Italia. Lo certifica la classifica stilata da Italia oggi, questa mattina in edicola, in collaborazione con l’università La Sapienza di Roma. Avellino si inchioda alla 105esima posizione, mentre Benevento scende alla 91esima. Tutto questo, in un contesto che segnala come, nel nostro paese, aumenti dappertutto la qualità della vita, anche se si acuisce il divario Nord e Sud. Come sempre, le prime tre province in testa alla classifica, sono dell’Italia Settentrionale, ancor meglio sono del Nord Est. Al primo posto, infatti, come lo scorso anno si conferma Bolzano, al secondo Trento ed al terzo Belluno. Il Sud precipita, non esiste una sola località con valori positivi. La stessa Campania, purtroppo, ha tutte le sue province nei bassifondi della classifica. Negli anni scorsi, Avellino e Benevento, anche se con molto fatica, riuscivano a guadagnare diverse posizioni, piazzandosi a metà della graduatoria. Del resto, è risaputo che si vive meglio nei centri medio- piccoli, dove i servizi sono maggiormente vicini al cittadino. Le cose, però, stanno trascendendo in maniera drammatica e, purtroppo, rispecchiano anche la politica dei territori. Vale la pena ricordare che Bolzano e Trento sono delle province autonome, quindi, hanno una capacità di spesa molto più elevata rispetto a tutte le altre. Belluno, invece, si trova in una sorta di paradiso naturalistico ed è la provincia che ospita il miracolo Luxottica. Se non si tiene conto di questi fattori, non si riescono a capire in pieno le differenze. Poi, certamente, non si può far finta di non vedere quello che accade intorno a noi, a cominciare dalla raccolta differenziata che non si vuol far decollare. Le responsabilità sono tante e non si possono imputare tute alla politica, ma è proprio la politica che dovrebbe imprimere il cambiamento, facendo funzionare ciò che le viene dato da amministrare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.