Reclamano un “diritto” di proprietà,denunciati due coniugi ed i rispettivi figli

Non-si-fermano-allalt-della-Polizia-e-usano-una-pistola-a-TorpignattaraGli Agenti del Commissariato di Ariano Irpino hanno denunziato in stato di libertà due coniugi del luogo, entrambi 59enni ed i rispettivi figli di anni 28 ed anni 31, in quanto sono state accertate evidenti responsabilità a loro carico, che in più occasioni, con gravi minacce reiterate nel tempo, a volte sfociate anche in lesioni personali ed ingiurie avevano impedito il transito sia a piedi che con automezzi in una stradina adducente la loro abitazione. Nel corso degli accertamenti effettuati e l’escussione di molteplici testimonianze, è emerso infatti che i quattro denunciati, da circa un anno, con la totale presunzione che la strada fosse di loro esclusiva proprietà, più volte avevano ostacolato il transito pedonale e veicolare sia ai residenti confinanti che a chiunque avesse tentato di far uso della stradina oggetto di controversie. Allo scopo inoltre di poter accertare l’identità di quanti transitavano avevano addirittura installato nei pressi della loro abitazione non solo un cartello dichiarante la proprietà privata, ma anche una telecamera ed un faro che ad orari prestabiliti della giornata venivano azionati allo scopo di registrare il via vai di persone ed auto, per poi individuare quanti di loro conoscenza ed avvalersi, a loro modo, del reclamato “diritto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*