Riesame conferma no all’arresto dei quattro indagati dell’inchiesta Camera di commercio Bn.

Il Tribunale del Riesame ha confermato il no all’arresto delle quattro persone coinvolte in una indagine del pm Assunta Tillo e della Squadra mobile sulla Camera di commercio di Benevento. Si tratta del segretario generale Vincenzo Coppola, sospeso dalle funzioni, a marzo, con un provvedimento della giunta e di Aldo Ianniello, Clementina Affinita e Angela Iasiello, responsabili dei servizi Ragioneria, Provveditorato e Gestione risorse umane, Affari generali. Il Tribunale di Napoli, a distanza di oltre quattro mesi dalla discussione, ha infatti respinto l’appello presentato dal sostituto procuratore Tilllo contro la decisione con la quale nel novembre 2016 il giudice Camerlengo non aveva accolto la richiesta della custodia cautelare in carcere per Coppola e Ianniello, e di quella ai domiciliari per Iasiello ed Affinita. Nelle dieci pagine dell’ordinanza di rigetto, i giudici della decima sezione del Riesame definiscono “inammissibile” la richiesta cautelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*