Rifornimento di carburante in Italia e Francia, truffa di un rumeno.

CC BAIANOI Carabinieri della Compagnia di Baiano, a conclusione di una consistente attività d’ indagine, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore dott. Rosario Cantelmo, un romeno 50enne, pregiudicato, proveniente dalla provincia di Caserta, per il reato di truffa. L’ attività investigativa in questione è stata avviata circa mese fa, dai militari della Stazione di Montoro Superiore a seguito di una denuncia per truffa, presentata da un imprenditore della zona, titolare di una nota società di trasporti. Nello specifico dagli accertamenti effettuati nella nota azienda, sono emerse delle anomalie nell’ ambio delle spese inerenti i carburanti introdotti negli automezzi utilizzati per i trasporti a lunga percorrenza. Attraverso l’ attività investigativa posta in essere dai carabinieri, si è scoperto infatti che sul territorio nazionale ed in una città della Francia, erano stati effettuati dei rifornimenti pagati con la predetta carta di credito, in località distanti centinaia di Kilometri ed in un lasso di tempo molto breve, fatto oggettivamente impossibile. Acquisiti utili elementi indizianti sul pregiudicato in questione, lo stesso veniva fermato e, nella circostanza, sottoposto a perquisizione, veniva trovato in possesso della carta di credito in questione. Lo stesso aveva sottratto più di € 1500 dalla predetta carta, introducendo in alcuni automezzi di sua proprietà fino a quasi 1000 litri di carburante. Per tali fatti lo stesso veniva denunciato all’ Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*