Rimessi in libertà i falsi addetti Enel: non potranno tornare ad Avellino.

Arresto convalidato e ritorno in libertà, con il divieto di dimora ad Avellino. Sono le decisioni adottate dal giudice del Tribunale del capoluogo irpino, Buono, per Giuseppe Lepore, 30 anni, ed Enzo Cocca, 32 anni, di Benevento, che ieri erano stati fermati dalla polizia con l’accusa di aver messo a segno un furto nell’abitazione di un’anziana che vive con una badante; un appartamento in via Terminio, nel quale erano riusciti ad entrare dopo essersi spacciati per addetti dell’Enel. Il processo proseguirà il 12 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.