Rinviato a giudizio Enrico Coscioni, consigliere del governatore De Luca.

Enrico Coscioni, consigliere del presidente della Regione Campania nel settore sanità, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di tentata concussione. Lo ha deciso oggi il gup del Tribunale di Napoli Federica Colucci che ha accolto la richiesta del pm Giancarlo Novelli, titolare dell’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino. Il processo comincerà il 6 ottobre prossimo. L’accusa di riferisce a presunte e indebite pressioni nei confronti di alcuni dirigenti di aziende ospedaliere perché rinunciassero all’incarico per fare posto ad altri. L’indagine fu avviata lo scorso anno e portò a diverse perquisizioni eseguite dalla Guardia di Finanza. Agli atti dell’inchiesta anche un appunto che Coscioni avrebbe consegnato a un collaboratore di De Luca su cui erano annotati una serie di nomi di persone che si intendeva nominare manager di Asl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*