A rischio riapertura scuole, la provincia non ha fondi.

«A settembre avremo problemi a riaprire le scuole. Si prospetta un bilancio fatto di tagli durissimi». Le dichiarazioni del presidente della Provincia, Domenico Gambacorta, non lasciano spazio all’interpretazione. Il governo ha confermato i tagli inferti alle amministrazioni provinciali nell’ultima Finanziaria. «Non credo con questa legislatura sia in grado di mettere mano all’inevitabile riordino delle Province, soprattutto dopo quello che è successo a dicembre. C’era una road map che prevedeva l’abrogazione, ma il referendum non è passato – ricorda Gambacorta – e così haanno provato a toglierci completamente l’ossigeno. Con le ultime 3 Finanziarie ci hanno tolto 3 miliardi di euro. Queste risorse – accusa – non le hanno tolte a noi, bensì ai ragazzi delle scuole superiori, alle persone che sono costrette ad utilizzare il trasporto pubblico locale, a chi viaggi sulle strade provinciali, quasi sempre in collina, in montagna o a rischio dal punto di vista idrogeologico. Non si riesca a far capire che non è garantendo 80 milioni che si risolve un problema che aveva richiesto interventi stimati in 650 milioni. Soprattutto in un territorio storicamente vulnerabile come l’Irpinia, dobbiamo garantire assolutamente le opere per la sicurezza degli istituti scolastici>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*