Roccabascerana. Antonella Perrotta nuovo assessore, subentra ad Albino Fucci.

Questa mattina il sindaco di Roccabascerana Roberto Del Grosso ha nominato nuovo assessore Antonella Perrotta, revocando la delega ad Albino Fucci. La sostituzione, avvenuta in pieno accordo con l’assessore revocato, non c’è stato alcuno screzio nella maggioranza. La nuova nomina, infatti, è stata dettata da due diffide, ricevute dal primo cittadino, dal difensore civico della regione Campania, in base alla legge sulle pari opportunità. La vicenda, però, è molto più complicata di quella può apparire vista da Napoli. Il primo cittadino, infatti, ha tenuto a precisare un fatto importante, La mancata nomina di un assessore donna in giunta, composta da sole due persone, non è avvenuta per un fatto di voler tenere fuori il gentil sesso dalla gestione del governo del paese. Il comune di Roccabascerana è in dissesto e Albino Fucci, essendo geometra, oltre ad essere assessore, era anche responsabile del settore lavori pubblici. Così, come l’altro assessore, attualmente, in carica Tommaso Adamo, essendo commercialista, è il responsabile del settore finanziario del comune. Due nomine, quindi, fatte per ottenere anche dei risparmi . Ora, invece, per il momento la titolarità del servizio lo ha assunto lo stesso sindaco, ma, da qui a breve, per forza di cose, dovrà nominare una figura professionale. Figura che dovrà essere pagata dal comune, mentre per Fucci non veniva sborsato neanche un euro. E, nemmeno si può chiedere alla neo assessora Perrotta di assumere questo compito, in quanto stiamo parlando di una insegnante che, certo, non può occuparsi dei lavori pubblici. A volte, quindi, la rigidità dell’applicazione della legge, come ci ha spiegato Del Grosso, porta solo un aggravio di spese per i cittadini. Un piccolo pensiero il primo cittadino lo rivolge ai consiglieri di opposizione che hanno sollevato il caso davanti al difensore civico. Un esposto fatto per mettere in difficoltà la sua maggioranza, ma che in realtà ha portato solo ad un aggravio di spese per le casse del comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.