Rotondi. A breve verifica di maggioranza, il futuro della maggioranza nelle mani di Esposito.

esposito bartolomeoA breve ci sarà una verifica politica. Sotto osservazione le mosse di Bartolomeo Esposito. Probabilmente, mai come in questo momento, l’assessore dimissionario ha la golden share della maggioranza che sostiene il sindaco Antonio Russo a Rotondi. E’ questa, la prima e più dirompente conseguenza del passaggio di Nello Ilario all’opposizione. Passaggio sancito ieri da tanto di manifesto e da cui, difficilmente, si potrà tornare indietro. Dal canto suo, Esposito è stato sempre ipercrittico con l’operato dell’amministrazione e, dunque, ora tutto può succedere. Bastano solo due consiglieri di maggioranza che cambiano opinione per denefenestrare il sindaco eletto del popolo. Questa è la conseguenza della legge, poi, per fortuna cambiata, che ha ridotto a sette, compreso il sindaco, i consiglieri eletti nei comuni con la la stessa popolazione di Rotondi. Si tratta di una vera e propria riduzione degli spazi democratici. Raffaele Lanni capogruppo della minoranza, non appare affatto sorpreso. “ Si stanno facendo del male da soli, ci ha detto. Questa è la diretta conseguenza di una lista che è stata assemblata per vincere, ma non per governare. Secondo noi, conclude Lanni, per il bene del paese, se davvero ci tengono, farebbero bene a dimettersi e a dare di nuovo la parola agli elettori”. Ricordiamo che se il consiglio comunale dovesse essere sciolto, entro il 24 febbraio, i rotondesi tornerebbero alle urne nell’election day di primavera, altrimenti, il piccolo centro caudino, sempre in caso di scioglimento, andrebbe incontro ad un anno di commissariamento. Sempre il dottore Lanni ci ha fatto presente che, sin dall’insediamento del consiglio, lui e collega consigliere Gennaro Mainolfi, hanno rinunciato al gettone di presenza in consiglio comunale,cosa che non è stata fatta dalla maggioranza. Non solo, a Rotondi, i consiglieri comunali sono anche assessori e percepiscono una indennità, stessa cosa che fa il presidente del consiglio ed il sindaco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.