Rotondi. Abbandono di minore, madre patteggia condanna a sei mesi.

Una giovane mamma di Rotondi ha patteggiato una pena a sei mesi perchè riconosciuta colpevole di abbandono di minore, mentre per il papà naturale, un giovane di San Martino Valle Caudina, difeso dall’avv.Pasquale Meccariello, è stata emessa sentenza di non luogo a procedere. Si è conclusa davanti al Gup Cassano del Tribunale di Avellino, una vicenda che lo scorso anno aveva creato molto scalpore a Rotondi. Tutto era cominciato in seguito ad un controllo che i carabinieri avevano fatto in un’abitazione di Rotondi dove avevano trovato anche un bambino che non apparteneva al nucleo familiare. I militari avevano scoperto che il bambino era stato affidato alla famiglia dalla madre. Le indagini dei carabinieri avevano portato a scoprire una complessa vicenda familiare e di qui la denuncia della madre e del padre naturale alla Procura della Repubblica per abbandono di minore. Ora il ragazzino, non riconosciuto dal padre naturale, si trova in una casa famiglia, dove ha trovato quel calore familiare di cui ha tanto bisogno per superare i problemi che si trascina dalla nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.